UNA STAGIONE INFORMALE. Capolavori della Collezione Reverberi

Quando

Dal 20 giugno 
al 26 ottobre 2014

Dove

Aosta, Museo Archeologico Regionale

La mostra

Organizzata da: Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta 
Curatore: Beatrice Buscaroli e Bruno Bandini
Produzione e organizzazione: RealizzArte

UNA STAGIONE INFORMALE. Capolavori della Collezione Reverberi

Per iniziativa dell’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d’Aosta, la magnifica Collezione Reverberi, sino ad ora concessa solo all’ammirazione degli amici del musicista, fa la sua prima uscita pubblica, in occasione della quale Beatrice Buscaroli e Bruno Bandini, che ne sono i curatori, hanno selezionato circa 90 opere tra le oltre 300 raccolte dal musicista negli ultimi 30 anni.

La Collezione Reverberi si è costituita infatti nell’arco di circa tre decenni, privilegiando una particolare stagione: quella della pittura informale. Un catalogo ricco, che da un lato esalta la centralità dell’investigazione europea, e dall’altro dedica ampio spazio a quella declinazione dell’informale caratterizzata dalla dissoluzione della “figura” (come è testimoniato dall’esperienza CoBrA) e da originali evoluzioni di esperienze concettuali (come nei  casi di Novelli o di Bendini). La “Stagione Informale” della Collezione Reverberi presenta quindi opere di Fautrier, Afro, Perilli, Santomaso, Marfaing, Appel, Jorn, Dorazio, Olivieri, Bargoni, Bendini, Lindstrom, Shiraga, Manzoni, Schumacher, Nitsch, grazie alle quali riesce ad offrire uno spaccato di altissimo livello internazionale.

Le opere in mostra presentano una precisa testimonianza dell’arte del dopoguerra, contrassegnata dalla consapevolezza della natura effimera e priva di certezze del presente: essa si traduce in una frustrazione della visione, frutto di un primato che viene riconosciuto al gesto espressivo, alle dinamiche del segno e della materia. Rivoluzione del gesto e poetica del colore e della materia sembrano i veicoli originali cui affidare la creazione artistica, specie attraverso il mezzo della pittura. Automatismi psichici di matrice surrealista ed attenzione per le varianti delle filosofie dell’esistenza vanno a comporre quel singolare e composito organismo artistico e culturale che solitamente viene definito Informale.

Fotogallery